Firmato l’accordo interregionale sul prelievo legnoso in ambito boschivo e sulla filiera legno

La sostenibilità e tutela ambientale in materia di sfruttamento della risorsa legnosa dei boschi del nord Italia, è alla base del contenuto dell`Accordo interregionale sul prelievo legnoso in ambito boschivo e sulla filiera del legno, sottoscritto lo scorso 26 febbraio a Verona dagli assessori delle Regioni Friuli Venezia Giulia, Veneto, Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna, Liguria e dalle parti economiche che hanno partecipato al tavolo di concertazione tra cui UE.COOP.

La firma di questo importante accordo (in allegato) è avvenuta a Verona Fiere nell`abito del workshop «Politica forestale e professionalità del mondo imprenditoriale - come dare valore al bosco italiano», uno degli eventi di Progetto Fuoco, mostra internazionale di impianti ed attrezzature per la produzione di calore ed energia dalla combustione della legna. L`accordo, impegna i soggetti coinvolti ad accelerare tutte le azioni di propria competenza per aumentare il prelievo legnoso in conformità agli standard europei.

 

Il patrimonio forestale delle Regioni coinvolte nella stipula dell’accordo copre circa il 29% della loro superficie totale (per superficie forestali si intendono i “boschi alti” secondo definizione bosco FAO e dati Inventario Nazionale Forestale Carbonio 2005) ed è pari a circa 3 milioni di ettari. Su questa superficie forestale esiste un capitale legnoso di circa 500 milioni di m³ che si caratterizza per un accrescimento annuo in volume pari a circa 10,5 milioni di m³ considerando le aree disponibili al prelievo. Il prelievo medio annuo è di circa 1,8 milioni di m³, e rappresenta il 18% del prelievo sostenibile sotto il profilo ambientale.

0


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi