Covid-19, pubblicato il nuovo Dl con le misure urgenti

È stato pubblicato, nella Gazzetta Ufficiale n. 248 del 7 ottobre u.s., il Decreto-Legge 7 ottobre 2020, n. 125 recante “Misure urgenti connesse con la proroga della dichiarazione dello stato di emergenza epidemiologica da COVID-19 e per la continuità operativa del sistema di allerta COVID, nonché per l'attuazione della direttiva (UE) 2020/739 del 3 giugno 2020” a seguito della proroga dello stato di emergenza dal 15 ottobre 2020 al 31 gennaio 2021 disposta dal Consiglio dei Ministri con Delibera del 7 ottobre 2020, in conseguenza del rischio sanitario connesso all'insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili.

Si evidenzia, in particolare, che il D.L. 125/2020:

- consente, su specifiche parti del territorio nazionale ovvero, occorrendo, sulla totalità di esso, l’adozione di una o più misure di contenimento tra quelle elencate al comma 2 dell’art. 1 del D.L. 19/2020 fino al 31 gennaio 2021, nuovo termine dello stato di emergenza, e con possibilità di modularne l'applicazione in aumento ovvero in diminuzione secondo l'andamento epidemiologico del predetto virus;

- introduce, nel comma 2 dell’art. 1 del D.L. 19/2020, la possibilità di prevedere, su tutto o parte del territorio italiano, l’obbligo di avere sempre con sé dispositivi di protezione delle vie respiratorie, con l’ulteriore possibilità di prevederne l'obbligatorietà dell'utilizzo nei luoghi al chiuso diversi dalle abitazioni private e in tutti i luoghi all'aperto a eccezione dei casi in cui, per le caratteristiche dei luoghi o per le circostanze di fatto, sia garantita in modo continuativo la condizione di isolamento rispetto a persone non conviventi, e comunque con salvezza dei protocolli e delle linee guida anti-contagio previsti per le attività economiche, produttive, amministrative e sociali, nonché delle linee guida per il consumo di cibi e bevande, restando esclusi da detti obblighi: 1) i soggetti che stanno svolgendo attività sportiva; 2) i bambini di età inferiore ai 6 anni; 3) i soggetti con patologie o disabilità incompatibili con l'uso della mascherina, nonché coloro che per interagire con i predetti versino nella stessa incompatibilità;

- proroga i termini previsti dalle disposizioni legislative richiamate nell'Allegato 1 al D.L. 83/2020 dal 15 ottobre 2020 al 31 dicembre 2020 e, tra queste, lo svolgimento delle sedute in videoconferenza per i consigli di enti territoriali e enti pubblici, per gli organi collegiali di istituti scolastici e di società, associazioni e fondazioni;

- introduce nel medesimo Allegato 1, il richiamo ad ulteriori disposizioni legislative e, in particolare, all’art. 106 (Norme in materia di svolgimento delle assemblee di società ed enti) del D.L. 18/2020 (Cura Italia) [punto n. 19-bis];

- differisce al 31 ottobre 2020, i termini decadenziali di cui ai commi 9 e 10 dell’art. 1 del D.L. 104/2020 (DL Agosto) relativi: all’invio delle domande di accesso ai trattamenti collegati all'emergenza COVID-19 e di trasmissione dei dati necessari per il pagamento o per il saldo degli stessi, in scadenza entro il 31 luglio 2020 e di quelli che, in applicazione della disciplina ordinaria, si collocano tra il 1° e il 31 agosto 2020;

- dispone l’ultrattività, non oltre il 15 ottobre 2020, delle misure previste dal DPCM 7 settembre 2020, nelle more dell’adozione di un nuovo provvedimento.

0


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi