ISPETTORATO NAZIONALE DEL LAVORO: attività di vigilanza 2018

L’Ispettorato Nazionale del Lavoro rende noto che è stato redatto il Documento di programmazione della vigilanza per il 2018 il quale prevede tra le varie attività di controllo, un attento piano di vigilanza in materia lavoristica, previdenziale e assicurativa per l’anno 2018.

Saranno interessate e sottoposte ai richiamati controlli anche le società cooperative ed in particolare:

  1. saranno programmate verifiche ispettive volte al contrasto delle irregolarità lavoristiche nel settore logistico e del trasporto, ponendo una particolare attenzione ai siti dove operano cooperative di grandi dimensioni;
  2. l’azione ispettiva sarà finalizzata a contrastare il fenomeno delle c.d. cooperative spurie e delle false cooperative che di fatto agiscono in violazione dei diritti dei lavoratori e delle regole della leale concorrenza;
  3. sarà rivolta una specifica attenzione alla tutela dei crediti di lavoro attraverso lo strumento della diffida accertativa, finalizzata al recupero della retribuzione dovuta ai lavoratori ai quali sono applicati contratti collettivi sottoscritti da organizzazioni sindacali prive di reale rappresentatività;
  4. per quello che riguarda la vigilanza di tipo previdenziale, ambito prioritario di intervento a livello nazionale è il controllo delle cooperative di produzione e lavoro, con particolare riferimento alle regioni Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Veneto, Lazio, Umbria, Toscana, Abruzzo, Sicilia, Molise;
  5. l’attività ispettiva sarà rivolta anche nei confronti delle cooperative di facchinaggio con oltre 30 soci e per le quali non risulti pagato il premio speciale per almeno un trimestre nell’ultimo anno oppure non ispezionate nel quinquennio precedente.

Si rinvia comunque alla lettura dell’intero documento che qui è possibile scaricare.

0